Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

Test di Medicina: nuove indiscrezioni (in attesa del Decreto)

Test di Medicina: nuove indiscrezioni (in attesa del Decreto)

Milano, 7 febbraio 2024. Non è la prima volta che succede: anche oggi sono uscite sulla stampa nuove indiscrezioni sul test di Medicina 2024. Questa volta a parlarne è «Il Sole 24 ore» in un breve articolo firmato da Eugenio Bruno. Si parla di struttura della prova e di tempistiche. Vediamo meglio.

Stando al quotidiano milanese, il test di Medicina starebbe per cambiare pelle, nella struttura e nelle modalità di svolgimento. Il Decreto Ministeriale, con tutte le informazioni definitive è dato in uscita a breve.

Le date

Il «Sole» anticipa che la selezione dovrebbe tenersi in due date secche, una in aprile e una in luglio. A differenza di quanto avvenuto nel 2023 con il TOLC, per ogni data ci sarà una prova unica a livello nazionale, su carta, composta dagli stessi quesiti per tutti i candidati.

I partecipanti

Diversamente da quanto avvenuto nel 2023, la selezione di quest'anno sarebbe riservata a chi sta frequentando la quinta superiore o ha ottenuto il diploma negli anni scorsi, mentre escluderebbe studentesse e studenti di quarta superiore.

Il numero di domande

Rispetto al TOLC, le domande dovrebbero passare da 50 a 60, da risolvere in 100 minuti. Il programma di studio non cambierebbe, ma la suddivisione dei quesiti per materia sì.

  • 4 quesiti competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi
  • 5 di ragionamento logico e problemi
  • 23 di biologia
  • 15 di chimica
  • 13 di fisica e matematica

La banca dati

Per ogni prova – non è noto con quanto anticipo rispetto alla data di svolgimento – il Ministero pubblicherà due diverse banche dati da 3.500 domande ciascuna, al cui interno si troveranno anche i quesiti della prova ufficiale.

Questa della pubblicazione di una banca di quesiti ufficiali è una notizia che merita alcune considerazioni. Per fare veramente buon uso di questo strumento devi comprendere tutte le implicazioni di questa novità e non incorrere in errori di valutazione. 

Strategie efficaci per il buon uso della banca dati

Ti sconsigliamo di approcciarti alla banca dati con il solo scopo di memorizzare i quesiti. Non tralasciare lo studio ragionato, L’utilità di questo strumento sarà massima se avrai già maturato una buona preparazione: aver appreso in profondità le diverse materie del test di Medicina ti consentirà, anzi, di ricordare con minor fatica i quesiti ufficiali su cui ti eserciterai.

È tutto per ora. Speriamo di dedicare il prossimo articolo al Decreto Ministeriale che farà finalmente chiarezza su tutto.

Intanto, registrati qui per partecipare allo Speciale Decreto 2024: non dovrebbe mancare molto!

Le altre news sui test

Test di Medicina 2024: a che punto siamo?

TOLC Med: cosa cambia con la sentenza del TAR Lazio

Test di Medicina 2024: le news che abbiamo raccolto

Il Job&Orienta di Verona sta per iniziare: ti aspettiamo!

Uscito il decreto sul concorso SSM 2023

Test Professioni Sanitarie, Formazione Primaria, Architettura: fuori le date

Ecco il numero di posti di Medicina, Odontoiatria e Veterinaria

Le date dei test di ammissione