Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

Il test di ammissione alla facoltà di Ingegneria

"Voglio studiare Ingegneria".

In quale università?
Sosterrò un test di ingresso? 
Che differenza c’è rispetto alla “Prova di verifica delle conoscenze”?

Con questo articolo vogliamo offrivi degli spunti per rispondere a tutte queste domande.

I dati fanno riferimento all’Anno Accademico 2013/2014.

Mappa del test di Ingegneria

Nel 2013, 50 università (8 in più rispetto all'a.a. 2012/2013) hanno attivato un Corso di Laurea triennale in Ingegneria.

Di queste, 13 hanno stabilito il numero programmato per l’accesso al corso di Laurea:

  • Politecnico di Milano
  • Università degli Studi di Bolzano
  • Università degli Studi di Cagliari
  • Università degli Studi della Calabria
  • Università degli Studi di Catania
  • Università degli Studi di Catanzaro
  • Università degli Studi di Ferrara
  • Università del Salento - Lecce
  • Università degli Studi di Palermo
  • Università degli Studi di Roma Sapienza
  • Università degli Studi di Torino
  • Università degli Studi della Tuscia
  • Università Campus Bio-Medico di Roma

L’elenco completo delle università in cui poter studiare Ingegneria è disponibile su universitaly.it.

I test realizzati dal CISIA

Il CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso) è un consorzio pubblico formato da alcune facoltà universitarie che si propone di gestire i test di accesso, con particolare riferimento ai corsi di studio in Ingegneria e quelli di ammissione alle facoltà di Architettura, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Questo organo predispone, per l’ammissione alle facoltà di Ingegneria, varie tipologie di test:

  • TOLC (Test On Line CISIA): è una prova online di 40 quesiti di logica, comprensione verbale, matematica, fisica, chimica e di 30 quesiti di lingua inglese (se richiesti dall’ateneo), a cui rispondere in 120 minuti. Il TOLC viene utilizzato per lo più come prova di valutazione delle conoscenze, superata la quale è possibile accedere al corso di laurea senza debiti formativi. Le prime date di questo test sono fissate in primavera, con vari appuntamenti da marzo a settembre e nel 2013 è stato utilizzato da 13 università. Il TOLC può essere sostenuto anche da studenti del penultimo anno (ad esempio è stato utilizzato con questa funzionalità in via sperimentale dal Politecnico di Milano).
  • Test unico CISIA: è una prova cartacea unica per tutta Italia, composta da 15 quesiti di Logica, 15 di Comprensione verbale, 20 di Matematica1, 20 di Scienze Fisiche e Chimiche, 10 di Matematica2 per un totale di 80 quesiti a cui rispondere in 150 minuti. E’ il test utilizzato come prova di ammissione nei casi di accesso programmato. Il test di Ingegneria CISIA si è svolto alle ore 10.00 del 3 Settembre 2013.
  • Prova di lingua inglese: è una prova composta da 60 quesiti di grammatica e sintassi inglese, utilizzata da 11 università come prova di valutazione iniziale della conoscenza della lingua straniera.

Nel 2013 il test realizzato dal consorzio è adottato da 31 università in tutta Italia per l'ingresso alle facoltà di Ingegneria: solo 4 di queste predispongono tale prova come test di ammissione (Catania, Ferrara, Salento-Lecce e Palermo); in tutti gli altri casi il test è impiegato come prova di valutazione iniziale delle conoscenze, che valuta il livello di preparazione dei candidati e la eventuale attribuzione di OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi) nelle particolari discipline di cui è richiesta una specifica conoscenza. Le restanti 9 università che hanno imposto il numero programmato per l'a.a. 2013/2014 predispongono le prove di ammissione avvalendosi della collaborazione di altri enti privati o redigendo le prove attraverso personale universitario dedicato.

Quando il test CISIA viene utilizzato come prova di verifica delle conoscenze, le soglie di punteggio da raggiungere nelle varie sezioni non sono condivise a livello nazionale ma stabilite in modo autonomo dalla singola università, la quale poi predispone per il singolo candidato la eventuale attribuzione di OFA.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.cisiaonline.it.

Ingegneria in lingua inglese: il futuro?

Si sente spesso parlare di Ingegneria in lingua inglese come un nuovo possibile percorso formativo verso cui gli atenei italiani si stanno sempre più orientando. Ad oggi è stato attivato un solo corso di laurea triennale di ingegneria in lingua inglese (si tratta di “Scienze dell’Ingegneria” presso l’Università di Roma Tor Vergata), il quale risulta ad accesso libero. Sono più frequenti, invece, i corsi di laurea magistrale di ingegneria in lingua inglese: nel 2013 sono stati attivati in ben 16 atenei ma quasi tutti ad accesso libero (ad eccezione di un paio di casi, in cui viene richiesto di sostenere un colloquio orale e viene effettuata una valutazione dei titoli conseguiti dal candidato durante il proprio percorso di istruzione superiore).

Gli altri approfondimenti