Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

Piccolo libro delle curiosità sulla scienza

Piccolo libro delle curiosità sulla scienza
Novità 2016!
  • Pagine: 208
  • Formato: 11,6 x 18,4
  • ISBN: 978-88-518-0268-4
  • Collana: Galapagos
  • 10% di sconto
A 16,11 anziché € 17,90
Disponibilità immediata
aggiungi al carrello


Aggiungi alla lista dei desideri Valuta il libro

Che cosa sono i numeri sexy? Un cavallo può andare più veloce della luce? Quante lune ha la Terra e quanti soli può avere un pianeta? Simon e Garfunkel sono uomini o trilobiti? Una medusa può vivere per sempre? Con 560 di febbre sono già morto o è meglio chiamare il medico? Quanto è veloce un treno gravitazionale? (E prima di tutto: cos'è?).

La scienza si può prendere di petto (e non mancano manuali e saggi più o meno ponderosi per farlo) oppure con un po’ più di leggerezza, entrando da porticine laterali, attraverso cui gettare uno sguardo su panorami inaspettati. Perché non di sole leggi è fatta la scienza, ma anche (o soprattutto?) di eccezioni alle regole, eventi paradossali e imprevisti.

In brevi capitoli indipendenti – da centellinare o divorare, da leggere in sequenza o in anarchico disordine – questo libro racconta lo stupore e le domande degli scienziati per i fatti sorprendenti e, perché no, buffi in cui di volta in volta si sono imbattuti.

Dalla matematica alla fisica, dall'astronomia alle scienze della Terra, dalle scienze naturali alla biomedicina, il Piccolo libro saprà soddisfare tante curiosità del lettore o, meglio ancora, suscitarne di nuove.

La scienza ci dice che nessun corpo o informazione può superare la velocità della luce. È un fatto ben noto, che nessuno si sogna di negare (tranne i supereroi dei fumetti).

Dunque non possiamo andare più veloci della luce; ma si può fare in modo che la luce vada più lenta di noi? Ebbene sì! Basta lavorare su due paroline magiche, che spesso passano inosservate, come se fossero trascurabili: «Niente può superare la velocità della luce nel vuoto».

È così che alcuni ricercatori hanno realizzato un’impresa inaudita: rallentare la luce prima al livello di un’auto ingolfata in tangenziale, poi al trotto di un cavallo sfiancato; infine sono riusciti a fermarla del tutto (ma solo per un millesimo di secondo...).

Autore

Paolo Gangemi, matematico, specializzato al master in Comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste, si occupa di divulgazione e giornalismo scientifico. Con Sironi Editore ha pubblicato il secondo volume della fortunata serie Insalate di matematica (2007) e Piccolo libro delle curiosità sul mondo (2012). È anche autore dell’e-book Macedonia di matematica (2014) e, insieme a Wilma Di Palma, di Roma matematica (Robin, 2010).