Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

Un anno di corsa

Un anno di corsa
Novità
  • 10% di sconto
A 13,05 anziché € 14,50
Disponibilità immediata
aggiungi al carrello


Aggiungi alla lista dei desideri Valuta il libro

Chiunque abbia temuto per il proprio presente o per il proprio futuro, chiunque si sia svegliato nel cuore della notte per la paura di perdere il proprio miserabile lavoro, chiunque abbia sofferto di allucinazioni nella sala d'attesa di un’agenzia di lavoro interinale (vale a dire: proprio chiunque) potrà riconoscersi nel disperato, esagitato, ridicolo, perdente – e, tuttavia, misteriosamente irriducibile – protagonista di questa storia.
 Quest’uomo è un siciliano, vive al Nord, condivide un appartamento di 32 metri quadri con un coetaneo leghista; è laureato in lettere con 110 e lode, possiede una Cinquecento arrugginita con il clacson che suona ogni qualvolta si sterza a sinistra, e soffre di una quantità di mali perlopiù immaginari. Tanto il coinquilino appare seraficamente ammanicato e capace di galleggiare senza difficoltà, tanto il nostro uomo vive spaesato e insieme consumato dall’immane compito: trovare lavoro. Corre di qua e di là, e che lavori trova? Distributore di volantini pubblicitari, cameriere in un ristorante da matrimoni, procacciatore di clienti per un mobilificio, venditore porta a porta di aspirapolveri ad acqua, addetto allo strangolamento dei polli in una polleria...
 Il fallimento rende il nostro uomo astioso, polemico, intrattabile, francamente paranoico: ha le visioni, teme che il soffitto della cucina in cui è ridotto a dormire si abbassi a soffocarlo, tiene sempre le mani in tasca per paura che gli si stacchino dal corpo e si trasformino in meduse o in pappagalli.
 Un anno di corsa è il tragicomico rendiconto di come il precariato, l’incertezza del futuro, l’impossibilità di lavorare con soddisfazione, trasformino il corpo e la psiche delle persone.

Giovanni Accardo è nato in Sicilia nel 1962, ma vive a Bolzano, dove insegna materie letterarie in una scuola superiore. Insieme ad Antonella Cilento ha ideato, presso l’Università Popolare delle Alpi Dolomitiche di Bolzano (www.upad.it), la Scuola di scrittura creativa “Le Scimmie”, di cui è tutor e docente.
 Un anno di corsa è il suo primo romanzo.