Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

L'ombra del dubbio

L'ombra del dubbio
Novità
  • 10% di sconto
A 12,15 anziché € 13,50
Disponibilità immediata
aggiungi al carrello


Aggiungi alla lista dei desideri Valuta il libro

«Uno scienziato di prim’ordine, uno scrittore dalla grande carica morale»

Claudio Magris 

Renzo Tomatis, recentemente scomparso, nei suoi romanzi ha saputo trasformare in materia narrativa la sua esperienza di medico ricercatore di fama mondiale.

Anche questo suo ultimo libro, composto di quattro storie e ambientato negli Stati Uniti, ha il suo centro nel mondo della scienza medica.

I protagonisti sono ricercatori impegnati in studi sperimentali sul cancro e sulle sue cause ambientali. La loro attività non è immune da pressioni esterne – siano quelle del potere politico o delle lobby industriali della chimica o del tabacco – né da rivalità personali o perfino meschinità. In queste condizioni, preservare intatta la ragione del proprio lavoro, coltivare l’indipendenza del giudizio senza perdere il gusto della collaborazione intellettuale e dell’amicizia diventano momenti di un vero impegno: etico non meno che scientifico.

Nessuno dei personaggi di questo libro è del tutto “puro”: nemmeno il narratore, che si interroga sul proprio agire e riconosce anche in sé il rischio della tiepidezza, dell’ambiguità o del sospetto.

Con una prosa nitida e precisa, Tomatis stende nelle sue pagine l’ombra del dubbio: sull’ambiente della ricerca scientifica, sulle umane azioni e sui loro moventi. Quel che emerge, però, non è un pessimismo generico e paralizzante, ma l’aspirazione costante all’onestà dell’agire, alla benevolenza dei rapporti umani, a una scienza che sia al servizio dell’uomo e non degli interessi economici.

Renzo Tomatis (1929-2007), scienziato e medico di fama internazionale, ha lavorato a Chicago e a Lione dove ha diretto per oltre un decennio l’Agenzia per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della Sanità. Negli ultimi anni della sua attività è tornato alla pratica clinica della medicina ed è stato presidente del Comitato scientifico Medici per l’Ambiente.
 Ha pubblicato numerosi romanzi, tra cui La ricerca illimitata (Feltrinelli 1974), Visto dall’interno (Garzanti 1976), Storia naturale del ricercatore (Garzanti 1992), Il laboratorio (Einaudi 1965, Sellerio 1993), La rielezione (Sellerio 1996), Il Fuoriuscito (Sironi 2005).