Questo sito è ottimizzato per IE versione 9 e successive, per una corretta visualizzazione aggiornate il vostro browser

Falsi miti. Come si inventa quello in cui crediamo

  • Pagine: 352
  • Formato: 14 x 21
  • ISBN: 978-88-518-0196-0
  • Collana: Galapagos
  • Edizione: Prima
  • 10% di sconto
A 17,10 anziché € 19,00
Disponibilità immediata
aggiungi al carrello


Aggiungi alla lista dei desideri Valuta il libro

Un’indagine rigorosa e allo stesso tempo provocatoria sulla formazione delle credenze più assurde.

«Una piacevole scorpacciata di scetticismo rivitalizzante»

The Independent

 «Il nonsense ha trovato il suo Nietzsche» 
The Guardian

L’America è stata scoperta nel 1421 da un ammiraglio cinese… Durante la Preistoria gruppi di alieni sono atterrati sulla Terra per insegnare ai nostri antenati a costruire le piramidi…Atlantide si trova nel Mar Baltico davanti alla Svezia.
I falsi miti sulla storia dell’umanità e sulle sue origini sono molti: qualcuno ci crede, qualcuno li disprezza, tutti ne siamo affascinati. Questo libro spiega come nascono e perché diffidarne.
Con un metodo di indagine rigoroso che fa riferimento a studi storici autorevoli e documentati, Ronald H. Fritze riesce a “separare il grano dal loglio”: emerge così inesorabilmente la quantità di congetture stravaganti e l’incorreggibile gusto per i “voli di fantasia” che stanno alla base della cosiddetta pseudo-storia.
Simili suggestioni, miti e narrazioni sono certo affascinanti, buoni per solleticare la fantasia e chiacchierare con gli amici fino a tarda notte, ma, in alcuni casi, hanno la controindicazione di fornire la base d’appoggio per ideologie tanto superficiali, quanto pericolose.

L’autore
Ronald H. Fritze è professore di Storia all’università di Athens, in Alabama, e preside di Facoltà presso il College of Arts and Sciences della stessa città.